MOTRICI INTERURBANE “ABBIATEGRASSO”

Le motrici “Abbiategrasso” vennero costruite in 10 unità nel 1914 e presero servizio in concomitanza con l’elettrificazione della linea tranviaria interurbana Milano-Corsico-Abbiategrasso.

Le vetture impiegarono i numeri di servizio 434-443, fra il 1922 e il 1925 assunsero i numeri 50-59.

Immatricolata originariamente con il numero 438, la motrice fu rinumerata 54 dalla S.T.E.L., numero che mantenne fino alla fine del servizio.
Il passaggio alla società milanese ATM nel 1939 comportò anche il cambio di livrea dal bianco gesso alla livrea a due toni di verde. Con la soppressione della tranvia Milano-Abbiategrasso la motrice 54 venne impiegata sulle linee della Brianza e poi confinata a servizi di deposito.

Nel 1980 sette motrici risultavano ancora nel parco mezzi ATM, sei vennero progressivamente radiate e demolite. La 54 venne acquistata da Francesco Ogliari e collocata nel suo museo di Ranco (VA). Venne riverniciata in livrea bianca mantenendo lo schema di carrozzeria del dopoguerra. A causa della chiusura del museo la vettura è stata trasferita al museo Volandia di Somma Lombardo (VA) dove è tutt’ora conservata.

Motrice 54 appartenente alla ex collezione Ogliari e ceduta a Volandia Museo del Volo (VA)